michela dildo anale

Cari amanti dei Culi Fantastici, quello di oggi è un racconto emozionante e pieno di trasgressione. Leggete la storia di Michela e capirete perchè un dildo anale può essere un ottimo regalo per la propria compagna.

Regalo di compleanno: un dildo anale

Mai mi sarei aspettata un regalo del genere dalle mie amiche: un dildo anale. Un piccolo oggettino rosa, veramente ben confezionato in una scatola nera con un nastro in raso rosso.

Le mie amiche sono delle cazzone ma anche delle ottime amiche. Ultimamente con gli uomini era un periodo di calma piatta, niente sesso, niente divertimento. Anche la masturbazione stava diventando noiosa, le solite fantasie, un porno fin troppo finto ogni tanto, mi rendevo conto che stavo diventando una zitella acida. Ecco il perchè di questo regalo, un po di trasgressione era quello che serviva nella mia vita.

Non avrei mai scoperto determinati piaceri se non avessi ricevuto questo sex toy. Il giorno dopo averlo ricevuto decisi subito di provare un po la sensazione, inizialmente fastidiosa, poi mano a mano piacevole.

Faccio la segretaria presso un commercialista di Udine, lo studio lavora tanto ed io mi faccio letteralmente il culo per portare avanti tutte le pratiche. Mi presento in ufficio col mio solito tailleur o la gonna a vita alta che mette in risalto il mio culetto. I clienti ed il dottore non smettono mai di guardarlo e la cosa mi eccita la maggior parte delle volte. Io lo so che mi sbavano dietro, che vorrebbero scoparmi nella mia fichetta depilata. E credo anche che sappiano mi piace provocarli. Quello che non sanno è che io indosso il mio dildo anale sotto gli abiti.

I piaceri del dildo anale

Indosso regolarmente il mio dildo anale. La mattina dopo una doccia fredda rinvigorente ho i muscoli anali belli contratti con il buchino stretto stretto. Prendo il mio piccolo amichetto, lo lubrifico adeguatamente con un po di saliva o con gli umori della mia figa bagnata e piano piano lo spingo sul culo per farlo entrare. Ha delle leggere sporgenze sulla parte anteriore che rendono il suo passaggio nella mia carne estremamente piacevole.

Poi vado a lavoro con quel cazzetto ficcato dentro. Muoversi è sublime, ad ogni passo sento delle piccole scosse di piacere e la cosa mi eccita. A lavoro sono sempre pronta a scattare, ad alzarmi quando mi è possibile, a muovermi sempre perchè mi eccita terribilmente far vedere il mio culo spanato senza che nessuno sappia il mio segreto.

Sperimentando il mio dildo anale giorno per giorno ho pensato “E se ci andassi a ballare mentre lo indosso?”. Sabato scorso con delle amiche siamo andate in un locale, alzavamo l’età media ed eravamo le classiche mature nel locale per ragazzini ma a me non importava. Due cocktail ed ero già in pista.

Il dildo anale faceva il suo lavoro da dio fed ero sconvolta e persa nell’estasi dei sensi. Ad un certo punto sento una pacca sul culo, sobbalzo. Era un ragazzo sui 22/23 anni, si chiama Matteo e dice di trovarmi sexy e disinibita. Finiamo nel bagno delle donne, lui seduto sul cesso ed io con le gambe aperte. Mi lecca la figa, avido, vorace. Avevo ancora le mutande addosso che aveva solo spostato leggermente, mi tocca il culo con la mano e sente il dildo anale vietare l’accesso al mio culo. Lo estraggo ed è super eccitato, lo si vede dai jeans stretti e da come si tocca il cazzo.

Mi mette due dita nel culo, continua a leccare, mi sta martoriando il clitoride a colpi di lingua. Vengo, lo bacio, mi rivesto e torno a ballare.

Questo dildo anale mi da tante soddisfazioni!

Pensi di avere un bel culo? Dimostracelo !

Inviaci il tuo culo a questo link oppure dalla pagina Facebook!

2018-10-20T11:50:51+02:00

Leave A Comment

5 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.