scopa 2 al giorno

 

rossa pompinara

Nell’immaginazione di un uomo la donna dai capelli rossi è il top, un sogno da realizzare. Io voglio raccontarvi di questa rossa pompinara.

Vi racconto di questa mia esperienza che è successa recentemente mentre ero in Sicilia con mia moglie in vacanza. Ci siamo concessi un paio di settimane di meritato relax dopo aver lavorato tutto l’anno. Ci siamo sposati circa 2 anni fa ed abbiamo titubato molto entrambi sul fare questo passo. In fondo ci amiamo e quindi siamo convolati a nozze.

Sicuramente in molti di voi avranno notato un appiattimento della vita dopo il matrimonio. Non dico che tutto diventa monotono e palloso ma le cose cambiano. Anche per questo abbiamo deciso di fare una vacanza lunga e ritrovare un po di complicità. I primi giorni, in effetti, la Sicilia ci ha tenuti impegnati abbastanza, abbiamo fatto buon sesso perché in fondo mia moglie è una porca che si fa mettere a pecora per farselo infilare in culo o si fa scopare in balcone eccitandosi a pensare che qualcuno guardi.

Ma ultimamente quella magia sembra essersi spezzata. Sembrava tutto meccanico e programmato. Preliminari, qualche bacio, io che le tocco la bernarda, lei mi spompina poi quasi svogliatamente si mette sopra per cavalcarmi il cazzo e quando vengo si toglie. Fine. È davvero frustrante, inoltre non sapevo se godeva pure lei o meno.

Una sera, era Sabato, le venne mal di testa dopo un’intera giornata al mare. Volevo uscire e lei era ben felice di avermi fuori dai piedi per riposare in pace.

Una bella scoperta

A Noto, nel villaggio vacanza non conoscevo nessuno. Entro in un bar dove vi era parecchia gente, ordino da bere sedendo al bancone. Dopo un paio di cocktails passati a scrutare silenziosamente i vacanzieri mi si siede di fianco una bella ragazza dalla chioma rossa ed un vestitino verde che le incorniciava un bel paio di tette sode ed abbronzate. Non aveva reggiseno e si vedeva dai capezzoli che spingevano sulla stoffa.

Cerco di attaccare bottone, chiacchieriamo, si chiama Eleonora ed è bellissima. Mi dice che anche lei è in vacanza. Io la ascolto ma non riesco a staccarle gli occhi dalle tette. Ha delle labbra carnose e delle bellissime lentiggini che le contornano gli occhi color smeraldo. Mi immagino questa rossa pompinara quanti cazzi fa arricciare!

Capisce che sono eccitato da lei mentre continuiamo a bere. Mi spiazza con “non mi vorrai mica scopare qui, vero?!”. È fatta, andiamo da lei in Hotel.

Una volta in camera mi siedo sul letto, la rossa pompinara mi slaccia la patta, ho il cazzo semieretto, apprezza la cappella gonfia, si sputa in una mano e guardandomi negli occhi lo prende in bocca. Inizia a pompare forte fin da subito, poi una lenta ed agonizzante succhiata che mi fa impazzire. Usa la lingua da Dio, mi lecca il buchino del cazzo, con i denti mi morde delicatamente il filetto del cazzo regalandomi brividi di piacere. Ci sa fare questa rossa pompinara. Nel frattempo mi solletica le palle e quando la prendo per la nuca non disdegna. La spingo sul cazzo, lo prende tutto in gola fino alle palle. Mia moglie si ferma molto prima.

Le tiro fuori le tette sode, una bella terza abbondante senza segno del costume, sicuro in spiaggia va in topless a far rizzare cazzi. Nel frattempo mi fotto la bocca della mia bella rossa pompinara.

Era seduta sul letto, mi aprii i pantaloni e li tirai giù insieme agli slip, il mio cazzo era semi eretto, lo prese in mano e iniziò a farmi una sega mentre con la punta della lingua mi leccava la cappella e le palle, la spinsi per la nuca e glielo feci prendere tutto in bocca. Nel frattempo non mi ero accorto che si era spogliata, si è messa di fianco e dopo un bacio sul collo mi ha chiesto di penetrarla.

Mi fotto una rossa pompinara

Non me lo son fatto ripetere due volte e con il mio cappellone violaceo sono entrato dentro di lei che era visibilmente eccitata. Gemeva come una pazza questa rossa pompinara. Me la fottevo forte, a missionario. Sotto di me gemeva, urlava, provava piacere misti a dolore per i miei colpi di cazzo troppo forti. Le ho messo una mano sulla bocca e lei mi ha affondato le unghie nella schiena.

Poi decido che mi voglio prendere il culo di questa puttanella rossa pompinara. La giro di peso e quasi si ribella, anche se capisco che si aspettava di darmi il culo, poggio il glande duro sul suo sfintere, spingo e geme. Continua a ribellarsi finchè non è lei a chiedermi di fotterla forte. Viene, mentre me la fotto a pecora. Mi massaggia le palle e le sborro in culo. Tutta la settimana successiva è andata avanti così. Ho capito di non amare mia moglie dopo quella avventura e ancora di più ho realizzato il mio sogno di scoparmi una rossa pompinara.

Pensi di avere un bel culo? Dimostracelo !

Inviaci il tuo culo a questo link oppure dalla pagina Facebook!

 

avventure-banner